Benvenuti, oggi è venerdì 16 novembre 2018 - ore: 05.20
ISIS Galileo GalileiISIS GALILEO GALILEI - Istituto di Istruzione Superiore G. Galilei
Progetto Quote Flessibilità

Progetto quote di flessibilità - insegnamenti aggiuntivi in orario curricolare

 

Legittimazione

Si intende rispondere in primo luogo alle sfide culturali del nostro tempo garantendo l’accesso degli alunni a insegnamenti aggiuntivi i quali concorrono alla formazione delle competenze europee per l’apprendimento permanente (Strategia di Lisbona 2010 e Strategia dell’UE 20120 ) e delle competenze chiave di cittadinanza. (D.M. 139/2007) .

Si tratta in particolare di favorire la formazione di individui in grado di circolare nel contesto

nazionale ed europeo per collocarsi in modo utile ed efficace all’interno della cosiddetta società società della conoscenza; di contribuire ai processi di coesione sociale e di garantire lo sviluppo ecosostenibile. In secondo luogo l’istituzione scolastica si propone di arginare l’esodo degli alunni casentinesi verso le scuole del capoluogo di provincia che possono garantire una offerta formativa più ampia e variegata (maggior numero di indirizzi rispetto a quelli possibili in Casentino, che presenta una popolazione complessiva di poco superiore ai trentamila abitanti). Gli spazi di azione sono offerti dalla normativa dell’autonomia scolastica (DPR 275/1999). Il Curricolo di Istituto, infatti, può comprendere una parte di curricolo locale - fino a una percentuale massima del 20% - in grado di rispondere sia a esigenze e istanze di carattere territoriale (vocazioni di carattere economico culturale) che ai bisogni formativi dei singoli alunni nell’ottica delle pari

opportunità e dell’equità di trattamento (individualizzazione dell’insegnamento e  personalizzazione dei percorsi di studio).

 Destinatari

Alunni delle classi prime dei tre indirizzi dell’Isis Galilei di Poppi.

 Obiettivi

Sviluppare le competenze del comunicare (comprendere messaggi di genere diverso e di complessità diversa trasmessi utilizzando linguaggi diversi e mediante supporti diversi) e del rappresentare (eventi, fenomeni, principi, concetti, norme e diverse conoscenze disciplinari) mediante diversi supporti. Sviluppare la comunicazione nelle lingue straniere. Potenziare la competenza nella tecnologia.

 Attività

Istituzione in orario curricolare di insegnamenti aggiuntivi di

• apprendimento della lingua spagnola;

• potenziamento della lingua inglese;

• potenziamento delle TIC.  

 Metodologia

Insegnamento per classi aperte con alunni provenienti dai tre indirizzi; insegnamento frontale (a classe intera) e laboratoriale (nel piccolo gruppo). Inserimento in orario curricolare antimeridiano degli insegnamenti aggiuntivi adozione di un quadro orario settimanale, mensile, quadrimestrale, annuale modulare e flessibile). Obbligatorietà della frequenza una volta aderito al progettoValutazione del percorso didattico di ciascun alunno e degli esiti da questi conseguiti nel primo e nel secondo quadrimestre; comunicazione quadrimestrale alla famiglia del profitto conseguito redatta su modulo da allegare alla scheda di  valutazione; attribuzione di voti decimali.; individuazione degli obiettivi di apprendimento, della programmazione delle attività, definizione delle prove di verifica e degli indicatori di livello all’inizio dell’anno e inserimento nel POF d’istituto.

 Operatori

Insegnanti di madre lingua o di grado equivalente perché in possesso di certificazione internazionale C1 C2 interni o esterni ; possesso di titoli di studio che consentono l’insegnamento e/o esperienze pregresse documentate di insegnamento; tecnici digitali di provata competenza ed esperienza interni o esterni alla scuola.

 Durata

Anno scolastico 2015/16 (a seguire nel quinquennio). Quantità oraria di insegnamento settimanale: da un’ora (potenziamento delle TIC) a due ore settimanali (spagnolo).

 Strumenti e sussidi

LIM, pc, tablet, libri digitali e cartacei, laboratorio linguistico e informatico, ecc.

 

Verifica e valutazione

Si attueranno forme di verifica e di valutazione iniziale, in itinere e finale del progetto in quanto tale (organizzazione, numero di partecipanti, efficacia degli insegnamenti, grado di soddisfazione dell’utenza) e del grado di acquisizione di conoscenze, abilità e competenze sottese alle opzioni proposte. Sarà costituito un gruppo di progetto con l’incarico di

• organizzare l’orario delle lezioni disciplinari e degli insegnamenti aggiuntivi;

• indicare gli obiettivi;

• programmare i contenuti delle attività;

• individuare le competenze da formare e i descrittori di livello.

Il gruppo di progetto sarà formato da docenti delle discipline, dall’assistente tecnico, dagli esperti e dai tecnici esterni, dal Dirigente Scolastico

 

Costi

Retribuzione dei docenti interni tramite il FIS; emolumenti ai docenti e ai tecnici e esterni dovuti per la prestazione d’opera intellettuale tramite proventi di origine statale o di provenienza privata; contributo delle famiglie in percentuale da indicare una volta accertato il numero di iscritti a ciascuna opzione e consistenza effettiva delle spese di docenza. Trattandosi di un progetto di ampliamento dell’offerta formativa, i genitori avranno diritto a una detrazione del 19% dalla dichiarazione dei redditi.

 

Procedura

Presentazione del progetto; raccolta delle adesioni per una prima verifica del grado di interesse dimostrato dall’utenza verso il progetto; delibera di approvazione del Collegio dei Docenti Unitario e di autorizzazione del Consiglio di Istituto; conferma dell’adesione, da parte degli alunni, entro il mese di luglio Pubblicazione sul sito della scuola di un avviso pubblico per l’assunzione di esperti/tecnici/docenti esterni e avvio delle lezioni nel mese di ottobre. Loro termine nel mese di maggio. Le tre opzioni sopra indicate sono emerse dalle scelte operate degli alunni e delle loro famiglie, dopo  la compilazione delle schede di adesione consegnate loro al termine degli incontri di presentazione della proposta nel mese di maggio. Ognuna delle tre opzioni sopra indicate è stata scelta da un numero di alunni che varia da 11 a 13, appartenenti ai tre indirizzi. Pertanto, per ragioni di funzionalità organizzativa e didattica, si ritiene

opportuno collocare le classi prime dei tre indirizzi nei locali dell’ITM, dotato di aule ampie e luminose oltre a biblioteca e laboratori.

 

 

        Poppi 15.06.2015.

      Il Dirigente Scolastico

Dr.ssa Silvana Gabiccini Matini

UN PO' DI STORIA
 L'ISIS "Galileo Galilei", dall’anno scolastico 2013/2014, è costituito dall'unione fra i licei Scientifico e delle Scienze Umane con l'istituto tecnico per ragionieri "Einaudi" le due sedi storicamente dedicate sono in via colle ascensione per i ragionieri e nell'antico monastero di San Fedele in piazza Francesco Bonilli per i licei. L'origine delle due scuole è stata separata. Nel 1958 iniziano i corsi di ragioneria come sede staccata dell'istituto "Buonarroti" di Arezzo e nel 1972 l'Einaudi diviene autonomo, fino al dimensionamento del 1999 quando per la prima volta è associato al Liceo "Galileo Galilei". Anche il Liceo Scientifico nasce nel 1970 come sede staccata del "Redi" di Arezzo e pochi anni dopo diviene autonomo. Nel 2010 viene istituito il Liceo delle scienze Umana come sezione annessa allo scientifico. ...Continua
CONTATTI
ISIS "GALILEO GALILEI"
Piazza F. Bonilli, 1 - Poppi (Arezzo)
TEL. 0575-520268 0575-520269
FAX 0575-527856
ARTEL - Arezzo telematica Spa
NOTE LEGALI | PRIVACY | CONTATTI