Benvenuti, oggi è venerdì 17 agosto 2018 - ore: 14.57
ISIS Galileo GalileiISIS GALILEO GALILEI - Istituto di Istruzione Superiore G. Galilei
Adempimenti personale ATA

Prot.4067/C2                                                                            Poppi 14.11.2015

 

Albo – sito della scuola

 

Al Personale di Segreteria

Ai Collaboratori Scolastici

All'Assistente Tecnico

Isis Galilei di Poppi

Loro sedi

 

p.c.Al DSGA Paola Gallastroni

sede

p.c. Ai Docenti

loro sedi

 

 

Oggetto – adempimenti  personale ATA anno scolastico 2015-16

 

 

       Si raccomanda un’attenta lettura della presente nota che ha lo scopo di richiamare all’attenzione delle SSLL sugli aspetti del profilo di Assistente Amministrativo, Assistente Tecnico e di  Collaboratore Scolastico dai quali dipende il buon andamento dell’istituzione scolastica.

 

 

      DOVERI del DIPENDENTE

      L’art. 92 del contratto Collettivo Nazionale del Lavoro del 2006/2009 elenca i doveri che il personale amministrativo è tenuto ad espletare. Se ne ricordano qui di seguito alcuni:

  • il dipendente conforma la sua condotta al dovere costituzionale di servire la Repubblica con impegno e responsabilità e di rispettare i principi di buon andamento e imparzialità, anteponendo il rispetto della legge e l’interesse pubblico agli interessi privati propri e altrui;
  • il dipendente si comporta in modo tale da favorire l’instaurazione di rapporti di fiducia e collaborazione tra l’amministrazione e i cittadini;
  • esercita con diligenza e professionalità i compiti del proprio profilo;
  • coopera al buon andamento dell’istituto e osserva le norme in materia di sicurezza e di ambiente di lavoro;
  • rispetta il segreto di ufficio e non utilizza ai fini privati le informazioni di cui dispone per ragioni di ufficio;
  • favorisce la collaborazione con le famiglie e con gli alunni;
  • rispetta l’orario di lavoro, adempie alle formalità previste per la rilevazione delle presenze e non si assenta dalla sede di servizio senza l’autorizzazione del Dirigente Scolastico;
  • mantiene nei rapporti con i colleghi, con gli altri operatori scolastici e con il Dirigente Scolastico una condotta non solo conforme ai principi  generali di correttezza  ma soprattutto coerente alle finalità educative della comunità scolastica;
  • dovrà pertanto  astenersi da comportamenti lesivi della dignità propria e altrui;
  • ha cura della tenuta delle forme di documentazione previste secondo le attribuzioni del proprio profilo;
  • esegue gli ordini inerenti le proprie mansioni che gli siano impartiti dai superiori;
  • assicura l’integrità agli alunni;
  • ha cura dei locali, mobili, oggetti, attrezzi ecc. a lui affidati;
  • non chiede, né accetta, compensi o regali in connessione con la prestazione lavorativa;
  • non introduce, salvo che non siano debitamente autorizzate dal Dirigente Scolastico, persone estranee alla scuola in locali non aperti al pubblico;
  • comunica all’Amministrazione la propria residenza e dimora, e ogni successivo mutamento delle stesse;
  • in caso di malattia dà tempestivo avviso all’ufficio di appartenenza e alla scuola sede di servizio.

 

SORVEGLIANZA e TUTELA SICUREZZA  degli alunni e dei locali da parte dei  Collaboratori  Scolastici

Particolare attenzione dovrà essere rivolta alla vigilanza degli alunni. La cura maggiore dovrà essere riservata ai momenti più critici della giornata scolastica, quali l’ingresso, il cambio dell’ora, l’intervallo,  l’uscita ecc., coadiuvando gli insegnanti e/o sostituendoli in caso di loro assenza.

In particolare, ai collaboratori scolastici si richiede quanto segue:

  • accogliere, informare ed orientare gli utenti esterni alla scuola, osservando scrupolosamente le disposizioni che regolano l'accesso ai locali dell'Amministrazione non aperti al pubblico.
  • segnalare al Referente incaricato i nominativi di coloro che all’interno dell’Istituto – locali e resede - non rispettano il divieto di fumo.
  • trasporto delle suppellettili e degli oggetti all’interno dell’Istituto  tutte le volte in cui se ne presenti la necessità.
  • portare a conoscenza degli interessati avvisi, circolari e comunicati ;
  • prestare ausilio materiale agli alunni portatori di handicap nell'accesso dalle aree esterne alle strutture scolastiche, all’interno e nell'uscita da esse, nonché nell’uso dei servizi igienici e nella cura dell’igiene personale.
  • chiudere a chiave la porta dell’aula per il periodo in cui rimane vuota. Nel caso in cui vengano rinvenuti oggetti dimenticati o smarriti gli stessi devono essere consegnati all'Ufficio di Segreteria, che li metterà a disposizione dei legittimi proprietari.
  • chiudere l’istituto al termine delle attività giornaliere controllando che nelle aule, nei laboratori, negli uffici, nei servizi, ecc., non sia rimasto nessuno e che tutto sia a posto; che i computer nelle varie aule siano spenti; che tutte le finestre siano chiuse; che le porte dei laboratori, degli uffici e di accesso all’Istituto siano chiuse a chiave;
  •  procedere al mattino alle operazioni inverse prima che entrino gli alunni ed il personale e segnalare immediatamente al Dirigente Scolastico o al Docente Vicario ogni anomalia riscontrata.

SICUREZZA sui LUOGHI di LAVORO 

La normativa vigente in materia di  prevenzione degli infortuni  dispone che i lavoratori segnalino immediatamente al dirigente e ai preposti le deficienze dei dispositivi e dei mezzi di sicurezza e di protezione, nonché le altre condizioni di pericolo di cui venissero a conoscenza.

Le SSLL sono pregate di ottemperare a quanto sopra assumendo e facendo assumere agli allievi e agli utenti esterni comportamenti idonei alla tutela della sicurezza (a titolo esemplificativo si indicano tra le eventuali deficienze da segnalare mancanza di placche alle prese di corrente, fili elettrici scoperti, vie di fuga  ostruite, porte di sicurezza chiuse  e simili).

Si ricorda l’obbligo di effettuare nel corso dell’anno scolastico almeno due prove di evacuazione, precedute da un congruo numero di esercitazioni.

Si invitano inoltre le SSLL a prendere visione del documento di valutazione dei rischi redatto ai sensi del D.L.vo n.81/2008 in ordine  alla eliminazione o riduzione dei rischi rilevati nell’ambiente scolastico.

RICEVIMENTO  UTENTI  (docenti, genitori,  pubblico) da parte dell’Ufficio di Segreteria

Il dipendente in servizio presto l’Ufficio di Segreteria  accoglierà gli utenti con atteggiamento di cortese sollecitudine  rispondendo alle richieste dell’utenza  con spirito di collaborazione, efficienza, trasparenza e  imparzialità, secondo i principi della Pubblica Amministrazione. Nell’erogazione del servizio dovrà essere garantita la continuità delle prestazioni essenziali anche in situazione di conflittualità sindacale e durante le manifestazioni di sciopero.

 

INFORTUNIO degli ALUNNI  

In caso di infortunio di alunno affidato alla vigilanza del collaboratore scolastico, dovrà essere redatta dal dipendente in servizio al momento dell’accaduto una relazione circostanziata dell’incidente: descrizione della dinamica dei fatti, localizzazione del dipendente al momento del fatto, indicazione dei soccorsi prestati. Dell'accaduto dovrà essere informata immediatamente la Segreteria che provvederà alla compilazione e all'invio del modello di denuncia all’INAIL e all’assicurazione. Tale modello, completato da un certificato medico, dovrà essere firmato da uno dei genitori entro 3 giorni dall'accaduto.

 

USO del TELEFONO

Si ricorda di usare il telefono fisso intitolato alla scuola solo per chiamate che rivestano il carattere di urgenza.

Si ricorda inoltre che è vietato usare il cellulare nelle ore di servizio (vedasi al riguardo la C.M 25.08.1998 n.362. sull’uso del telefono cellulare nelle scuole ).

 

ASSENZE

a)   assenze per malattia :

poiché le assenze per malattia possono essere soggette a visita fiscale, il dipendente è tenuto a essere reperibile al proprio domicilio durante il periodo di assenza nelle fasce di reperibilità - ore 9,00 / 13,00 e 15,00 / 18,00 anche dei giorni festivi - salvo accertamenti clinici che dovrà comunicare preventivamente in Segreteria indicando altre fasce di reperibilità.  L'assenza o la non reperibilità alla visita fiscale possono dar luogo a trattenuta stipendiale.

Il dipendente che dimori in luogo diverso dal luogo dichiarato all’amministrazione, deve dare immediata comunicazione del nuovo indirizzo.

L’assenza va documentata con la certificazione del medico curante a partire dal primo giorno di assenza.

Le assenze per visite mediche e accertamenti diagnostici, non  effettuabili  al di fuori dell’orario di servizio, rientrano nelle assenze per malattia, da documentare con l’esibizione della certificazione rilasciata dalla struttura sanitaria che ha erogato la prestazione;

b)   permessi retribuiti :  

i permessi sono concessi sulla base di idonea documentazione nei seguenti casi:

  • lutti per parenti entro il 2° grado e affini di 1° grado, di soggetto componente la famiglia anagrafica - 3 giorni per evento;
  • particolari motivi personali e familiari - 3 giorni;
  • partecipazione a concorsi ed esami - 8 giorni;
  • 15 giorni per matrimonio;

 

 

c)permessi orari :

compatibilmente con le esigenze di servizio potranno essere concessi permessi orari su richiesta scritta dell’interessato che non potranno superare la metà dell’orario di servizio della giornata per un massimo annuo pari all’orario settimanale (36 ore) e compatibilmente con le esigenze di servizio.

e)             recupero e riposo compensativo:

le prestazioni eccedenti l’orario di servizio giornaliero possono essere recuperate in forma di ore e/o giorni di riposo compensativo durante il periodo di sospensione dell’attività didattica.

f)         ferie :

le ferie non godute nel corso dell’anno scolastico possono essere fruite non oltre il mese di Aprile dell’anno successivo;

g)   cambio di turno :

il cambio di turno può essere effettuato dietro autorizzazione del Dirigente Scolastico e dopo richiesta scritta controfirmata dai colleghi interessati.

 

MODALITA’ di COMUNICAZIONE dell’ASSENZA per MALATTIA

Occorre telefonare in Segreteria e nel plesso di servizio dalle ore 7.45 alle ore 8.00 qualunque sia il turno di servizio della giornata, precisando l’indirizzo di reperibilità.

Entro 5 giorni dall’inizio della malattia, il dipendente è tenuto a recapitare o spedire a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento il certificato medico con l’indicazione della prognosi.

 

PROCEDURA DI ACQUISTO materiali di cancelleria, pulizia e igiene e loro uso

Si ricorda la procedura da seguire in caso di acquisti ordinari e straordinari:

q      La persona incaricata in ogni plesso dalla DSGA Paola Gallastroni di redigere l’elenco del materiale da acquistare ( nei limiti dell’attribuzione dei fondi e nel rispetto dei tempi e termini comunicati dall’Ufficio di Segreteria) dovrà consegnare l’elenco alla DSGA la quale provvederà a inoltrare l’ordine alla ditta che si è aggiudicata la gara. Il materiale acquistato sarà distribuito ai vari plessi a cura del personale di Segreteria secondo le disposizioni della DSGA.

 

q      USO DEL MATERIALE DI PULIZIA

 Il materiale di pulizia viene assegnato all’inizio di ogni anno scolastico secondo una dotazione di base calcolata sul numero degli alunni e sulla grandezza dei locali.

Presso l’Ufficio di Segreteria è stato istituito un REGISTRO nel quale devono essere annotate sia l’assegnazione principale che le assegnazioni parziali e successive effettuate nel corso dell’anno.

Si raccomanda vivamente che il deposito e la relativa custodia del materiale di pulizia nelle singole scuole avvengano in termini di sicurezza per alunni e personale scolastico.

 

DOCUMENTI dell'ISTITUZIONE SCOLASTICA

Si raccomanda la lettura attenta del POF per partecipare con maggiore consapevolezza all'azione educativa condotta dalla scuola nei confronti degli alunni; del REGOLAMENTO d’ ISTITUTO e della CARTA dei SERVIZI , per completare le informazioni circa la condotta  da seguire.

 

Si ringrazia della preziosa collazione e si porgono distinti saluti

 

Il Dirigente Scolastico

(Dr.ssa Silvana Gabiccini Matini)

firma per presa visione

UN PO' DI STORIA
 L'ISIS "Galileo Galilei", dall’anno scolastico 2013/2014, è costituito dall'unione fra i licei Scientifico e delle Scienze Umane con l'istituto tecnico per ragionieri "Einaudi" le due sedi storicamente dedicate sono in via colle ascensione per i ragionieri e nell'antico monastero di San Fedele in piazza Francesco Bonilli per i licei. L'origine delle due scuole è stata separata. Nel 1958 iniziano i corsi di ragioneria come sede staccata dell'istituto "Buonarroti" di Arezzo e nel 1972 l'Einaudi diviene autonomo, fino al dimensionamento del 1999 quando per la prima volta è associato al Liceo "Galileo Galilei". Anche il Liceo Scientifico nasce nel 1970 come sede staccata del "Redi" di Arezzo e pochi anni dopo diviene autonomo. Nel 2010 viene istituito il Liceo delle scienze Umana come sezione annessa allo scientifico. ...Continua
CONTATTI
ISIS "GALILEO GALILEI"
Piazza F. Bonilli, 1 - Poppi (Arezzo)
TEL. 0575-520268 0575-520269
FAX 0575-527856
ARTEL - Arezzo telematica Spa
NOTE LEGALI | PRIVACY | CONTATTI